Venezuela, violinista ‘anti-Maduro’ smentisce tutto. Cade ennesima fake news

Di Fabrizio Verde | Da L'Antidiplomatico Il violinista Wuilly Arteaga, assurto a simbolo delle proteste contro il ‘regime’ di Maduro (parafrasando i fake media del circuito mainstream) ha raccontato attraverso un video diffuso nell’ambito del programma ‘Con el Mazo Dando’ tutta la verità sulla sua detenzione, evidenziando che la Guardia Nazionale Bolivariana (GNB) non distrusse il suo violino, come raccontato dai media a livello internazionale a reti unificate. Nel mare magnum delle fake news sul Venezuela, il povero musicista vittima di una repressione brutale, diventa l’eroe da dare in pasto all’opinione pubblica che sarà poi pronta ad applaudire l’ennesima esportazione di democrazia. Magari a suon di bombe. Il violinista di Caracas, come il pianista di Kiev, questo era il senso dell’operazione. Arteaga ha spiegato che il violino fu danneggiato in seguito alla disputa tra due persone durante una manifestazione. Successivamente il violino fu raccolto ...
Read More

La Forza Armata Nazionale Bolivariana sul tentato golpe: “Stiamo con Maduro, stiamo con il Popolo”

Traduzione a cura di Giusi Greta Di Cristina | Da ComInfo La Forza armata Nazionale Bolivariana in forma il popolo venezuelano venezuelano e il mondo intero che all’alba di oggi domenica 6 agosto 2017 si è prodotto un’attacco terrorista di tipo paramilitare contro la 41 brigata dell’esercitio bolivariano, ubicata a Valencia, Stato di Carabobo. L’azione è stata eseguita da un gruppo di dlinquenti civili, che indossavano divise militari, e un primo tenente in stato di diserzione. Gli stessi sono stati catturati immediatamente dal personale ascritto alla già citata Unità Superiore, mettendo in atto diversi arresti, compreso quello del sudetto ufficiale subalterno. Parte del gruppo è riuscito a sottrarre qualche arma e sono ricercati intensamente da parte di organismi di sicurezza dello Stato. L’operazione terroristica ha pure diffuso un video girato da un ufficiale subalterno che da tre anni è sospeso dagli uffici per tradimento alla Patria e ribellione, il quale ...
Read More

Julian Assange lancia un consiglio a Maduro

Di Luciano Lago | Da controinformazione.it Julian Assange, il fondatore di Wiki Leaks, ha proposto al Presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, di prendere esempio dall’Arabia Saudita, uno dei più importanti alleati degli USA sulla scena internazionale.
Assange ha commentto in maniera ironica l'attuale situazione esistente in Venezuela ed i pesanti tentativi di interferenza manifestati dagli Stati Uniti nelle questioni interne del paese sudamericano.

"Non capisco perchè il presidente del Venezuela, Maduro, non si sia ancora affrettato ad adottare per il suo paese il modello di Costituzione dell'Arabia Saudita, in modo che il governo degli USA possa compiacersi con lui", ha segnalato Assange in allusione alle leggi draconiane vigenti nel paese arabo messe in questione da numerosi difensori  sui dirittti umani.

Certamente Nicolas Maduro non è un personaggio gradevole ed ha le sue grosse responsabilità per la disastrosa situazione economica in cui s...
Read More

Il problema del Venezuela non è la scarsità, ma l’eccesso di democrazia

Di Rodolfo Ricci | Da ilsalto.net

In Venezuela non c’è il Partito unico. Vi sono oltre cento tra partiti e partitini che si organizzano liberamente. In Venezuela c’è piena libertà di stampa e di opinione: solo il 5% delle emittenti radio e tv appartiene allo Stato, un 25% sono radio e tv comunitarie locali e ben il 70% è in mani private. In Venezuela vige la divisione dei poteri; non ve ne sono solo tre (esecutivo, parlamentare e giudiziario), ma 5, con il Cne, che è il Consiglio nazionale elettorale, completamente autonomo dagli altri, e il Potere cittadino, quello che garantisce una partecipazione e un controllo diretto dei cittadini sugli atti e i comportamenti dell’apparato pubblico.

Pepe Muijica, ex presidente uruguayano, ha sostenuto che il problema del Venezuela non è la scarsità, ma piuttosto l’eccesso di democrazia. E si potrebbe aggiungere, anche una scarsa propensione al rigoroso rispetto delle regole, sia quelle che imporrebbero una convinta repressio...

Read More